Per la XIV edizione del festival pianistico internazionale «Più piano», Palazzo dei Panni ad Arco ospita sabato 20 agosto il primo di due concerti dedicati all'interazione della musica con le altre arti. Dialogheranno insieme il pianoforte del giovane talento Leonardo Merlini e le opere visuali del brillante disegnatore trentino Paolo Dalponte.

Il programma musicale, che sarà commentato con proiezioni di immagini di Dalponte, prevede il preludio corale e fuga di Cesar Franck, tre valzer di Edoardo Bruni, e i quadri di un'esposizione di Modest Musorgsky. In particolare quest'ultimo brano è significativo in questo contesto: nato e ispirato da quadri preesistenti, nella serata interattiva darà spunto ad altre inedite ispirazioni, non più dall'immagine alla musica, ma dalla musica all'immagine.

Leonardo Merlini

Ha iniziato a studiare pianoforte a 5 anni con Alessandro Gagliardi, ed a soli 19 anni è già uno dei talenti più promettenti del panorama pianistico italiano. Vincitore di numerosissimi concorsi, partecipa a prestigiosi festival e rinomate rassegne concertistiche.

Paolo Dalponte

Nativo del piccolo paese di Poia, ha iniziato a dipingere con la pittura ad olio, passando inseguito alla matita ed al disegno umoristico. Ha tenuto oltre 65 mostre personali in Italia, Russia, Iran, Polonia, Francia, ricevendo numerosi premi e riconoscimenti in concorsi internazionali di grafica umoristica. “Do molta importanza all’ironia e al sorriso nelle mie cose poiché penso che sia una forma di intelligenza.

Il festival “Più piano”

Nato nel 2008, quest’anno per il festival sono stati organizzati importanti appuntamenti musicali in località turistiche del Trentino-Alto Adige. Il comune denominatore della rassegna è la presenza del pianoforte, solo o accompagnato da altri strumenti.

Gli artisti coinvolti provengono dal Trentino-Alto Adige, dall’Italia e dall’Europa, in modo da offrire in una stessa stagione una panoramica su realtà musicali di alto livello provenienti da diversi luoghi. Ogni concerto del festival è preceduto da una breve presentazione introduttiva, così da accompagnare il pubblico all’ascolto della musica in programma e da permettere anche a persone digiune di musica classica di accostarsi a questi concerti agevolmente.

Dal 2009 oltre alla musica classica vengono proposti concerti dedicati ad altri stili musicali, come il jazz, il tango, la musica per cinema, l’improvvisazione. Dal 2010 vengono proposte ogni anno una o più serate in cui la musica viene abbinata ad altre forme artistiche: poesia, teatro, pittura, cinema, burattini, danza. Quest’anno si tratta del disegno, con un concerto ad Arco il 20 agosto, e della recitazione, con un concerto a Dimaro il 23 agosto.

Ingresso gratuito con offerta libera, inizio alle ore 21 (informazioni: info@arsmodi.it).