Sta per iniziare in queste ore, presso il Circolo Vela Gargnano, il Campionato Italiano ORC (Offshore Race) Minialtura, l’evento finale di una serie di regate zonali di qualificazione che si sono svolte nei mesi scorsi in tutta Italia.

La Minialtura è una categoria di barche nata per riunire, sullo stesso campo di regata, imbarcazioni differenti ma dalle simili caratteristiche (monoscafi semicabinati a deriva fissa zavorrata di dimensioni contenute), molte delle quali sono state a loro volta volta il monotipo più in voga per alcuni anni nel passato: Melges 24, Este 24, Ufo 22, Protagonist 7.50, J24, J70, Platu 25, H22 e tanti altri.

Il campo di regata potrà essere ordinato dai giudici di regata in due modi: a bastone, ovvero con le boe posizionate in linea, facendo compiere due giri del tracciato alle imbarcazioni; oppure effettuando una più breve regata costiera, con le boe posizionate appunto più vicine alla costa bresciana, tra Gargnano e Bogliaco.

La competizione si articolerà su tre giornate, dal 20 maggio, giorno dedicato al controllo stazze, arrivo dei concorrenti e ultime preparazioni, al 21 e 22, giornate di regata vera e propria. L’organizzazione è curata dal Circolo Vela Gargnano in collaborazione con lo Yacht Club Cortina d’Ampezzo, con il patronato di Regione Lombardia, Federazione Italiana Vela con Uvai e XIV Zona (area del Garda). Collaborazione logistica del Consorzio Garda Lombardia e Visit Brescia, collaborazione tecnica di Harken Italia.