Grazie al lavoro di indagine messo in campo dalla polizia locale negli ultimi giorni, in seguito alle segnalazioni pervenute da alcuni cittadini, sarebbe stato individuato il presunto responsabile dell'abbandono illecito di diversi sacchi rifiuti all'interno di un bosco a Villanuova sul Clisi.

Dopo aver condotto le procedure investigative e aver convocato in caserma diverse persone finite sotto la lente d'ingrandimento, gli agenti avrebbero dunque individuato l'uomo che si sarebbe reso protagonista della vicenda, un piccolo imprenditore di Gavardo, che attualmente è stato denunciato per abbandono di rifiuti.

Secondo quanto stabilito dalla legge, l'uomo rischierebbe ora una pena da tre mesi a un anno di detenzione e una maxi-multa che potrebbe arrivare fino a 26mila euro.

È questo il secondo episodio di smaltimento illegale di materiali di scarto avvenuto sul territorio nell'ultimo mese, dopo che a inizio novembre era scattata la denuncia nei confronti di quattro persone che sono state sorprese ad abbandonare in un bosco tra Gavardo e Villanuova componenti di automobili, ovvero il titolare di una carrozzeria di Gavardo e 3 uomini, di cui alcuni con precedenti penali, che avevano agito in concorso con il carrozziere.